Juve da Champions batte il Siviglia

Bianconeri determinati ottengono tre fondamentali punti per la testa del girone di Champions League, battuto un rissoso Siviglia

Juve

Juve da Champions batte il Siviglia

Vince la Juve, con merito contro un Siviglia orientato più al litigio che al gioco. Giocare contro una formazione rissosa è mai cosa facile, soprattutto per chi ha molto da perdere, la Juve nello specifico. Si giocava molto il Siviglia e se lo giocava in casa, davanti ad un pubblico scatenato, pubblico che osannava i propri idoli anche nel momento della farsa, delle commedie, delle continue e, fin troppo tollerate, proteste. Vince la Juve, vince contro gli spagnoli ridotti in dieci da loro stessi, da un Vasquez falloso già avvertito dal direttore di gara, un giocatore ingenuo come ingenuo fu Lemina contro il Lione ma noi, quella gara, non la perdemmo comunque.

Juve forte nella testa e nei suoi giocatori più rappresentativi, Bonucci in testa. A chi ci accusa di essere stati favoriti dall’arbitro, rivolgiamo l’invito a rivedersi gli episodi chiave contro il Lione, rigore ed espulsione in fotocopia contro di noi. Sistemati i gufi delusi, veniamo ad un match che la Juve ha fortemente voluto vincere e che, una volta raggiunta la parità, ha giocato con la testa, salvo qualche piccola leggerezza prima che Mandzukic chiudesse il conto. In uno stadio portato, insieme ai giocatori della squadra di casa,  a voler condizionare l’operato dell’arbitro, scandaloso il comportamento di Sampaoli, da cacciare ben prima di quanto è stato effettivamente invitato ad accomodarsi in tribuna, la Juve, dopo aver iniziato bene, si faceva sorprendere da un evitabilissimo tiro da fuori che portava in vantaggio il Siviglia.

Patito un normale sbandamento dopo aver subito lo svantaggio, i ragazzi di Allegri riprendevano a macinare gioco e, con le ali alte Alex Sandro e Cuadrado, creavano più di un presupposto per il pari. Il rigore assegnato per una trattenuta in area spagnola subita da Bonucci era sacrosanto e Marchisio non sbagliava il penalty. Da lì in poi, il monologo bianconero con i padroni di casa arroccati davanti alla propria area, era pressoché continuo e le due marcature giunte sul finale ad opera dell’immenso Bonucci e del combattivo Mandzukic, il giusto premio per l’unica squadra che aveva cercato la vittoria giocando lealmente.

Per Allegri, viste le tante e importanti assenze, una vittoria di grande spessore che proietta la Juve ad un passo dal concludere il girone in testa. Contro lo Zagabria basterà un punto.

Juve da Champions batte il Sivigliaultima modifica: 2016-11-23T13:05:13+00:00da rickyapple

Questo elemento è stato repostato da

  • Avatar di hay-kel

Lascia un commento