Juve infortuni e preparazione squadra in costruzione

Juve infortuni e preparazione squadra in costruzione, in ritardo sotto ogni aspetto lavoro arduo per Allegri

Juve infortuni e preparazione squadra in costruzione

Juve infortuni e preparazione squadra in costruzione

Juve infortuni e preparazione squadra in costruzione che non ha un’identità e una valida idea di gioco, Allegri avrà il suo bel da fare quest’anno. Prendere un punto alla capolista viene di solito salutato come un risultato positivo dalla stampa, se però ti chiami Juve e, dopo due giornate, sei ancora a quota zero punti e quella capolista si chiama Chievo, allora i fattori si invertono e la critica ci va giù duro. Noi preferiamo guardare il bicchiere mezzo pieno partendo da alcuni punti, necessari per inquadrare il momento. La Juventus ha deciso di percorrere la strada del rinnovamento graduale. Via alcuni giocatori giunti a fine contratto, via quelli vogliosi di fare altre esperienze, via anche Vidal e Coman, allettati dal progetto e dai soldi del Bayern Monaco. In entrata si sono contati dieci giocatori, alcuni dei quali, causa infortuni dei titolari, sono stati inseriti senza il necessario rodaggio. Una squadra stravolta nei suoi punti cardine, centrocampo e attacco, avrebbe necessitato di almeno un mese netto di preparazione lontano da match importanti o di caratura internazionale. Tale preparazione, avrebbe dovuto essere condotta a pieno regime, ovvero, con tutti gli uomini a disposizione ma sappiamo benissimo che così non è stato. Questa Juve, si è radunata e poco dopo ha perso via via i vari Khedira, Chiellini, Morata e Marchisio per infortunio, Vidal, Coman e Llorente per scelte di mercato. Con Asamoah ancora fermo ai box, Cuadrado, Alex Sandro e Hernanes, sono arrivati gli ultimi giorni del calciomercato. Come non bastasse, dopo la seconda giornata di campionato è arrivata la sosta che s’è portata via gran parte dei giocatori a disposizione di Allegri. Adesso, possiamo dire tutto e il contrario di tutto ma è evidente che la squadra manca di coesione e di affiatamento nei movimenti tra reparto e reparto. Siamo approssimativi nella protezione del centrocampo alla difesa perché una mediana composta da Pereyra-Marchisio-Sturaro non l’abbiamo vista mai neanche in amichevole e perché se esce Marchisio viene arretrato Hernanes, quindi siamo punto a capo. Dybala quanti minuti ha fatto con Morata? Alex Sandro che tipo di affiatamento può avere con i compagni della difesa? La verità è che siamo un cantiere aperto, una squadra in progettazione che ha bisogno di tempo, quel tempo che, buttato via in estate, ci sta chiedendo conto con tanto di  interessi maturati. Ci vuole pazienza.  Intanto, se andate allo stadio, non fischiate, non è il caso.

Juve infortuni e preparazione squadra in costruzioneultima modifica: 2015-09-13T13:02:05+00:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento