Juve pari Champions, nessuna delusione

Siviglia dinamico e ben organizzato, zero rischi per Buffon, create molte palle goal, Juve pari Champions ma nessun dramma.

Juve pari Champions

Juve pari Champions

La Juve impatta con il Siviglia la gara d’esordio in Champions League, finisce a reti inviolate ma diverse sono le recriminazioni dei bianconeri. Juve pari Champions, risultato figlio della buona organizzazione tattica degli ospiti e del loro dinamismo, finché hanno avuto fiato, sono riusciti a chiudere con un pressing molto efficiente, tutti i varchi possibili. Juve meno brillante rispetto all’inizio del campionato italiano? Diciamo che il Siviglia è squadra più forte di Fiorentina, Lazio e Sassuolo, meglio organizzata, più esperta, abituata a tener botta in campo europeo. Anche le scelte di Allegri, che in molti hanno messo all’indice per eccessiva prudenza, sono state secondo me, dettate dalla fisicità dell’avversario. E’ vero che con Pjanic e Alex Sandro in campo, la squadra avrebbe avuto più qualità e migliore propensione offensiva ma non sono state le palle goal a mancare quanto il guizzo, lo spunto vincente. Buffon inoperoso, Siviglia mai al tiro, rischi zero a fronte di sei-sette palle goal nette. La superiorità Juve in termini di gioco è stata netta, in termini di quantità, meno. Ovvio che i tifosi siano delusi da questo esordio, normale si aspettassero i tre punti, troppa l’esaltazione estiva, troppi i titoloni di giornali e siti web su Juve favorita per la vittoria finale in Champions. Favorita perché? Per l’acquisto di Higuain e Pjanic? Suvvia, la Champions la vinci per tutta una serie di fattori tra cui, anche quelli che hanno portato l’Atletico di Simeone in finale per due volte, sfiorando il successo. Ci vuole un mix di tutto, i nomi e le figurine non bastano.

Juve pari Champions, nessuna delusioneultima modifica: 2016-09-15T11:00:19+00:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento