Juve Sassuolo pensando al Bayern, Chiellini pronto

Continua la preparazione in vista di Juve Sassuolo con un occhio strizzato verso il Bayern Monaco di Champions, Chiellini in campo contro i tedeschi

Juve Sassuolo

Juve Sassuolo

Venerdì sarà Juve Sassuolo, difficile match contro i neroverdi freschi mattatori del diavolo rossonero. Dopo la buona prova contro l’Atalanta, la Juventus prepara la gara di avvicinamento al Bayern Monaco, venerdì allo Stadium sarà di scena il Sassuolo di Di Francesco, squadra che all’andata fece arrabbiare non poco il gruppo storico dei bianconeri. Allegri, fresco vincitore della Panchina d’Oro, è solito preparare un match alla volta ma è impensabile che venerdì non butti un occhio anche sul difficile compito che attende i campioni d’Italia nel ritorno degli ottavi Champions. Recupero di Chiellini quasi completato, il giocatore dovrebbe essere pronto per martedì e non rischiato nel difficile anticipo contro i neroverdi. Domenica abbiamo potuto ammirare una buona Juventus per un’ora abbondante di gara. Seppur schierata con la difesa a quattro, la squadra di Allegri ha messo in atto un buon pressing alto, gioco sostanzialmente fluido e controllo quasi totale delle diverse fasi della partita. Per carità, l’Atalanta di questi tempi è tutt’altro che avversario imbattibile ma Bergamo rimane sempre un campo con delle insidie non facili da superare. Venir via con i tre punti, soffrendo il minimo sindacale dopo aver speso energie fisiche e nervose nel turno di Coppa Italia, ha confermato la solidità del gruppo e la sagacia tattica di Allegri. Contro il Sassuolo, di ben altra caratura rispetto ai bergamaschi, ci vorrà una Juve sul pezzo per dirla alla Barzagli, concentrata e vogliosa in ogni singolo elemento per mettere in cascina tre, fondamentali punti. Per Juve Sassuolo, Allegri medita di riproporre la difesa a quattro con una minima rotazione di uomini a centrocampo e attacco.

Juve Sassuolo pensando al Bayern, Chiellini prontoultima modifica: 2016-03-09T19:04:06+00:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento