Rimonta Juve, numeri da Scudetto

Continua la rimonta Juve e i numeri dicono che per lo scudetto la squadra di Allegri può giocarsela fino alla fine, scavalcata la Roma, bianconeri quarti

Rimonta Juve

Rimonta Juve

Una super Juve si abbatte sulla Fiorentina, scavalca la Roma e, nella giornata in cui l’Inter consolida il suo primato, i bianconeri, mantengono inalterato il distacco dalla capolista. Dietro la rimonta Juve ci sono effettivamente numeri importanti, da scudetto se vogliamo. I bianconeri hanno centrato la sesta vittoria consecutiva, messo in cascina diciotto punti in un momento in cui il calendario non prometteva niente di buono. Anche le prestazioni sono state quasi sempre confortanti con grande disposizione tattica scelta da Allegri e buona interpretazione dei ragazzi chiamati a giocare. Allegri è indubbiamente l’artefice numero uno di questa rimonta Juve, il suo atteggiamento nel momento di massima difficoltà, dopo il ko contro il Sassuolo, ha permesso alla squadra di risollevarsi attraverso il gioco e il contributo di tutti. Il tecnico del Double bianconero ha fin qui centrato gran parte delle scelte effettuate, Mandzukic su tutti, ma anche l’impiego di Cuadrado e Alex Sandro, la conferma di Sturaro, gran bel lavoro fin qui, nulla da dire. Contro una Fiorentina votata al congelamento del ritmo e del gioco attraverso uno sterile possesso palla, Allegri ha disposto la squadra per aggredire e ripartire al momento giusto. Nonostante Orsato, insufficiente la sua direzione, i campioni d’Italia, hanno dimostrato ancora una volta che quando la squadra gioca concentrata e vogliosa di prendersi la vittoria, non ce n’è per nessuno. Registrata la difesa, una delle più forti al mondo, sulle fasce abbiamo finalmente cambi in grado di trasformare la squadra a partita in corso. Il centrocampo, sempre in emergenza per le assenze dei vari Pereyra e Asamoah, sta macinando buon gioco e aiutando in maniera importante in fase difensiva. Adesso ci si tuffa nel derby di Coppa Italia dove, presumibilmente, avranno spazio i vari Neto, Rugani e Zazza, giocatori meritevoli di giocare più di quanto fatto finora ma frenati da titolari che stanno facendo benissimo. Domenica infine, si va a giocare all’ora di pranzo sul campo del Carpi, vietato abbassare la tensione.

Rimonta Juve, numeri da Scudettoultima modifica: 2015-12-14T13:02:24+00:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Rimonta Juve, numeri da Scudetto

  1. Anche se sono un estimatore di Allegri non sono d’accordo sulla super Juve. La squadra ha portato a casa un ottimo risultato dimostrando di essere concreta a composta da ottimi giocatori ma la qualità del gioco è stata, a mio avviso, scadente. Troppi lanci lunghi a difesa avversaria schierata e poco giro palla

    • Ognuno ha la propria idea di bel gioco. Con Conte di partite come quella contro la Fiorentina ne abbiamo fatte tante eppure, allora, passava il concetto di squadra matura che sa cosa vuole e come ottenerlo etc. Contro la Viola non ho visto lanci lunghi, non più del fisiologico almeno. Ho visto invece un buon pressing, i passaggi filtranti di Pogba e gli ottimi movimenti nei singoli reparti e di quest’ultimi con la squadra tutta.

Lascia un commento