Juve caratura Champions

Juve caratura Champions Morata e Zaza stendono il Siviglia, in Europa squadra concentrata e determinata, sei punti, prima in classifica ora testa al Bologna

Juve caratura Champions

Juve caratura Champions

La bella Juve caratura Champions si specchia con quella dei cinque punti in campionato. Al cospetto di avversari quotati, di calibro internazionale, i bianconeri sembrano animati da ben altra tempra e concentrazione. Siamo tra quelli che di questo inizio stagione non buttiamo via nulla, quelli che abbiamo fin da subito accettato e condiviso il processo di rinnovamento messo in atto dalla società, quelli che ci siamo dati tempo per emettere una parvenza di giudizio. Eppure, non abbiamo difficoltà a notare, come l’attenzione posta in questi due primi match di Champions sia di ben altro livello rispetto a quanto visto in serie A. Contro il City e, ieri sera il Siviglia, si è vista una Juve caratura Champions,  organizzata, sempre compatta, attenta tatticamente, con pochi errori tecnici. La Juve di campionato è invece più frenetica, e, pur meritando molto più di quanto fin qui raccolto, nelle partite con Roma e Napoli, è sembrata lontana parente alla Juve di Coppa. Adesso l’obbiettivo è di alzare l’asticella dei risultati anche nel torneo di casa nostra a partire dal match contro il Bologna. Allegri ha dimostrato ancora una volta di essere allenatore duttile, capace di trasmettere tranquillità e sicurezza alla squadra. Con il recupero degli infortunati, questa è una squadra in grado di recitare un ruolo di primissimo piano in tutte le competizioni. Aspettiamo conferme e intanto ci godiamo le prestazioni di Cuadrado, Dybala, Morata, di Khedira e del caparbio Zaza. Fino alla fine.

Juve caratura Championsultima modifica: 2015-10-01T12:41:27+00:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento