Conte incastrato, Inter ancora prescritta?

Su 300 tra indagati, arrestati e destinatari di provvedimenti dell’autorità giudiziaria, di allenatore c’è solo Conte mentre l’Inter, citata nell’ordinanza dell’arresto di Tisci e nell’avviso a Bobo Vieri, viene ‘misteriosamente’ dimenticata dagli inquirenti. Siamo alle solite verrebbe voglia di dire. L’Inter? Non interessa (Cit).

Conte incastrato? Sembrerebbe un gioco ben studiato Dunque, facciamo il punto della situazione: Carobbio, il pentito che accusa Conte, non avrebbe proferito parola sul tecnico durante l’interrogatorio avanti alla magistratura di Cremona. Il pentito di lusso, avrebbe fatto il nome di Conte durante l’interrogatorio avvenuto davanti a Palazzi.

In questa indagine, Conte c’era entrato, dapprima con la storia dell’sms, un sms che, essendo facilmente verificabile, pare sia stata subito accantonato come pista probante. Ecco allora che, davanti alla Procura Federale Sportiva, Carobbio si illumina manco fosse sulla via di Damasco. Attenzione perché…

il gioco è sottile e il cerchio si chiude. Poi, ognuno tragga le conclusioni che crede ma i passi sono questi:

  • Carobbio si pente e vuota il sacco davanti ai Pm di Cremona. La Procura di Cremona trova alcuni riscontri e valuta quindi Carobbio come pentito affidabile.
  • La Procura Federale Sportiva riceve le carte da Cremona. Nelle carte, le dichiarazioni i Carobbio con tanto di ‘certificato’ di credibilità.
  • Carobbio davanti a Palazzi tira in ballo Conte
  • La Procura di Cremona iscrive Conte sul registro degli indagati sulla base delle dichiarazioni di Carobbio rese davanti a Palazzi.

palazzi de martino.jpg

In tutto questo giro, non ci trovate qualcosa di estremamente singolare? Conte viene chiamato in ballo da Carobbio, ma né Palazzi, né il Pm di Cremona decidono di ascoltare l’allenatore bianconero.

In prospettiva futura, Palazzi, senza un avviso di garanzia della Procura di Cremona, quale atto probatorio avrebbe potuto avere per emettere un eventuale deferimento a carico di Conte? Nessuno. La parola di Carobbio contro quella dell’allenatore bianconero e di altri che smentiscono il pentito, in ambito sportivo avrebbe portato a niente.

Ecco perché il cerchio è chiuso. Uscire da questo labirinto per Conte sarà molto difficile per alcuni motivi:

–          La giustizia ordinaria potrebbe prosciogliere Conte solo fra qualche mese

–          La giustizia sportiva deve concludere entro fine luglio il processo sportivo

Sappiamo bene che quando la giustizia sportiva ha fretta, per chi si deve difendere si fa ancora più dura. Impossibilità di portare testimoni e prove video-audio a discolpa. Gradi di giudizio che vengono ridotti. Questo successe nel 2006, questo probabilmente succederà questa estate.

La Juventus, questa volta, si è esposta in prima persona schierandosi senza se e senza ma al fianco di Antonio Conte. Il pool di avvocati schierati in difesa del tecnico bianconero è di primissima qualità. vedremo se ciò basterà a togliere il mister da quello che sembra una trama di un film già visto.


E l’Inter, la presunta combine in InterLecce per cui Tisci è stato messo dentro e Vieri indagato, che fine ha fatto questa partita? Prescritta prima ancora di essere esaminata?

Conte incastrato, Inter ancora prescritta?ultima modifica: 2012-05-29T12:39:53+00:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento