Krasic salva un’opaca Juventus dal Salisburgo

Juventus con il Salisburgo in salvo con Krasic

La Juventus dei giovedì d’Europa League è una copia sbiadita di quella tutta grinta e velocità vista in campionato. Un’opaca Juventus impatta con un modesto ma volitivo Salisburgo. Delneri opta per un mezzo turn over e la squadra risponde con una mezza prestazione; male nel primo tempo, meglio nella seconda frazione di gioco. Il tecnico non si fida dei ricambi in difesa e schiera i quattro di campionato, solo De Ceglie e Chiellini ripagano la fiducia dell’allenatore. Grygera si addormenta sul goal degli austriaci mentre Bonucci commette errori di piazzamento ed entra spesso fuori tempo sugli avversari. Il centrocampo della Juventus ha faticato non poco a contenere il gioco del Salisburgo. Sissoko non riesce a ritrovare quel gioco e quel dinamismo che prima del lungo infortunio, ne avevano fatto un giocatore di grande spessore. Marchisio ha fatto il suo in un reparto che ha dovuto sopportare anche lo scarso apporto di Pepe. Attacco disastroso con Amauri che non ne becca meno di mezza e Del Piero che gioca lontano dalla porta. Magari il brasiliano è fuori forma, magari è un po’ sfiduciato ma giocare con una prima punta ridotta in questo stato, vanifica tutte le azioni che portano palloni dalle sue parti. Alla fine, la Juventus impatta con il solito Krasic, registra l’opaca prova di Martinez e porta a casa un infortunio, quello di Grygera che terrà lontano dal campo il giocatore per un po’ di tempo. Visto l’impegno profuso in questi giovedì d’Europa, sarebbe forse meglio andare fuori e dedicarsi per questa stagione alle cose di casa nostra.

Krasic salva un’opaca Juventus dal Salisburgoultima modifica: 2010-10-22T10:36:09+00:00da rickyapple
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento